Activa Digital entra nelle aule universitarie di UNISA

Durante il seminario “Digital World | Innovazione, Crescita e Valore”, il CEO di Activa Digital, Marco Borgherese, ha discusso di business innovation e new tech con gli studenti e le studentesse di UNISA

 

Open innovation, valorizzazione del customer journey, trasformazione digitale.

Sono alcune delle tematiche che, lo scorso 8 novembre, Marco Borgherese, CEO di Activa Digital e Vicepresidente del Gruppo Activa, ha illustrato in un incontro con gli studenti e le studentesse dell’Università di Salerno (UNISA).

Parliamo del seminario “Digital World | Innovazione, Crescita e Valore”, ideato dalla professoressa Maddalena della Volpe, Associate Professor in Business Management Department of Political and Communication Sciences (DiSPC) e Virgilio D’Antonio, Direttore DiSPC, con l’obiettivo di avvicinare i giovani al mondo imprenditoriale.

Da qui l’idea di un incontro con una realtà, come quella del Gruppo Activa, che, partendo da una dimensione locale, è stata capace di espandere i propri orizzonti in tutta Italia. Un processo ben sintetizzato da Borgherese che ha sottolineato la capacità del Gruppo Activa di adattarsi alle esigenze del mercato, andando a presidiare molteplici e complementari aree di business: dal Business Process Outsourcing (BPO) all’Information Technology (IT), senza dimenticare settori come le Risorse Umane e la Comunicazione digitale.

Filo conduttore? La capacità di abbracciare l’innovazione. Di procedure, strumenti e mindset.

Un approccio che ha determinato la nascita, nel luglio scorso, di Activa Digital, la tech company del Gruppo, chiamata ad esplorare alcuni degli ambiti tech più dinamici e innovativi: dall’intelligenza artificiale alla blockchain, passando per la cybersecurity e il cloud computing.

“Gradualmente siamo passati da essere un’isola, con le sue peculiarità ma anche i suoi limiti, ad un arcipelago di isole, fino a diventare un ecosistema, dove si dà valore a principi come la complementarietà e la collaborazione – ha sottolineato Borgherese – Solo la cooperazione risolve, infatti, le sfide complesse del nostro tempo. Il che implica non solo un nuovo modello organizzativo, ma anche la capacità di prendere decisioni e delegare compiti fidandosi di competenze complementari alle proprie”.

Da parte sua, la professoressa Della Volpe ha rimarcato l’importanza per gli studenti di confrontarsi con case studies, come quelli del Gruppo Activa e di Activa Digital, che danno concretezza alle nozioni impartite durante il percorso accademico. Un’esperienza formativa che verrà, non a caso, riproposta nei prossimi mesi.

 

Potrebbe interessarti

Instagram
LinkedIn

Activa Digital © 2024 | Privacy & Cookie Policy